Come arredare il soggiorno in stile minimal



Sono tantissime le persone che si fanno domande su come arredare il soggiorno in modo da lasciare a bocca aperta gli ospiti. La cosa non deve sorprendere. Dopotutto, parliamo di una stanza che, negli ultimi tempi, ha cambiato notevolmente pelle. Da luogo della casa votato esclusivamente alla convivialità, il living è diventato anche spazio dedicato al lavoro  e allo studio. Anche per questo, è basilare curarne nel dettaglio l’estetica.

Tra gli stili che vanno di più di recente, rientra senza dubbio quello minimal. Esempio di essenzialità estetica e opportunità per il risparmio economico – aspetto che, al giorno d’oggi, non va disdegnato – il mood minimal è a dir poco fantastico per il soggiorno. Se ti stai chiedendo come renderlo protagonista, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare alcuni consigli.

Parete soggiorno minimal: che colore scegliere?

Quando si parla di consigli per arredare il soggiorno minimal, un doveroso cenno deve essere dedicato alle pareti. Il non plus ultra è il bianco, ma ci si può focalizzare anche sul grigio e altre cromie neutre. Chi pensa che queste alternative cromatiche siano noiose, può anche cambiare idea! Per rendere la resa estetica più accattivante, infatti, si può “giocare” su dettagli come la pittura effetto cemento.

Soggiorno minimal chic: le soluzioni di illuminazione

Proseguendo con l’elenco dei consigli per dare vita a un soggiorno minimal perfetto, non si può non chiamare in causa la parentesi dell’illuminazione. Per regalare un tocco chic al proprio living, si può fare ricorso alle strisce a LED, essenziali, amiche dell’ambiente e del portafoglio ed elegantissime. Posizionabili sopra al piano della cucina ma anche negli armadietti, sono estremamente comode a livello pratico.

Se si punta a rendere ancora più speciale lo spazio, si può scegliere come fonte di illuminazione centrale, al posto del tradizionale lampadario, una lampada a sospensione di design. Le soluzioni sono tante e tra queste è possibile citare le lampade caratterizzate dalla presenza di sistemi di fili, per non parlare delle lampade scultoree. In quest’ultimo caso, è opportuno ridurre al minimo il resto dei corpi illuminanti e, se possibile, focalizzarsi solo sulle già citate strisce a LED e su un paio di applique da parete.

Arredamento minimal moderno: l’importanza del divano

Un aspetto basilare da tenere in considerazione quando si discute di arredamento del living minimal riguarda il divano. Compatibilmente con le dimensioni della stanza, è il caso di sceglierlo grande, possibilmente angolare, in modo da creare un’area relax nella quale posizionare un tavolino da caffè (è superfluo ricordare che anche in questo caso è opportuno orientarsi verso elementi il più possibile puliti dal punto di vista delle linee).

Come orientarsi per quanto riguarda il colore? L’optimum prevede il fatto di dare spazio a un divano in palette rispetto alla parete. Questo significa che, se quest’ultima è grigio chiaro, l’elemento d’arredo sopra citato può essere grigio scuro.

Parete tv minimal

Nell’ottica di arredamento di un soggiorno minimal ma nel contempo moderno e pratico, è opportuno prendere in considerazione la parete attrezzata. Questi elementi, diventati molto popolari negli ultimi anni soprattutto sulla scia dell’esplosione della richiesta di appartamenti piccoli, sono facili da montare e hanno uno spazio ad hoc sia per la tv, sia per i libri. Disponibili in diversi materiali – se si ama l’arredamento minimal, il consiglio è quello di orientarsi verso il metallo, il vetro e i materiali compositi, lasciando da parte invece il legno – dovrebbero essere gestiti riducendo al minimo gli elementi decorativi.

Ok al posizionamento di libri, apparecchio televisivo e altri oggetti necessari, ma niente di più. Se proprio si ha intenzione di dare quel tocco in più di originalità, una buona idea è quella di sistemare una piccola pianta, possibilmente un bonsai nano.

Concludiamo ricordando che nel soggiorno minimal è importantissimo valorizzare la luce naturale, il che implica il focus su tende di tessuti leggeri, come per esempio il lino.

Articoli simili

I più visitati