Criptovalute 2021: quali sono le migliori?



Criptovalute 2021: quali sono le migliori? Se stai leggendo questo articolo, significa che te lo chiedi spesso. Gli asset in questione, da diversi anni a questa parte, sono un punto di riferimento fondamentale per chi vuole investire.

Il 2021, iniziato con il boom di Bitcoin, non fa eccezione. Perfetto! Non a caso, abbiamo scritto un articolo dedicato nel quale abbiamo riassunto alcuni consigli sulle valute digitali che è il caso di tenere d’occhio in questi mesi.

Ripple (XRP)

Ripple, chiamato in causa sulle piattaforme di trading online con l’acronimo XRP, rimane, da anni, un punto di rierimento fondamentale quando si parla di criptovalute che è il caso di tenere sotto controllo.

Negli ultimi mesi, è finita al centro dell’attenzione internazionale la sua battaglia con la SEC (Security and Exchange Commission), che ha intentato una causa accusando il team di Ripple di aver venduto, nel 2013, dei titoli finanziari facendoli passare per token (la regolamentazione dei due strumenti è diversa).

Cardano (ADA)

Cardano – ADA – è una delle criptovalute di cui si parla di più negli ultimi mesi. Nel momento in cui la si nomina, è importante rammentare che l’obiettivo principale è quello di creare un punto di riferimento universale nell’ambito della finanza decentralizzata (DeFi). Funzionante con un algoritmo Proof of Stake, ha una blockchain che si propone di diventare non solo una piattaforma di contratti intelligenti, ma anche un punto di riferimento per i NFT (Non Fungible Tokens).

Ethereum (ETH)

Ethereum è una delle criptovalute a maggior potenziale. Lanciata nel 2013, è considerata quella a maggior capitalizzazione dopo Bitcoin. Tra i motivi del suo successo non si può non chiamare in causa l’introduzione, con un approccio che ad oggi si può definire pionieristico, dei contratti intelligenti.

Protagonista di una crescita che molti paragonano a quella di Bitcoin, è considerata da anni una criptovaluta da tenere assolutamente d’occhio.

Dogecoin

Criptovaluta nata da un meme nel 2013 come parodia di Bitcoin, Dogecoin è stata pian piano istituzionalizzata e, oggi come oggi, è anche approdata su Coinbase, uno dei più importanti Exchange di Bitcoin al mondo.

Il suo nome ha fatto il giro del mondo nei mesi scorsi in virtù della fluttuazione di prezzo successiva ad alcuni tweet del patron di Tesla Elon Musk.

Come investire

Dopo aver letto le caratteristiche di alcune tra le principali criptovalute 2021, naturale è chiedersi come investire in esse. Esistono diverse strade da seguire:

  • Acquisto effettivo sugli Exchange. In questo frangente, bisogna mettersi nell’ottica dell’investimento economico notevole, della presenza di commissioni e del legame indissolubile con la volatilità.
  • CFD: i CFD (Contracts for Difference) sono strumenti derivati grazie ai qual è possibile replicare l’andamento di un determinato asset, dalle criptovalute fino alle azioni e ad altri strumenti. I vantaggi dei CFD riguardano la possibilità di tutelarsi dalla volatilità. Utilizzandoli, infatti, è possibile guadagnare sia quando il valore della criptovaluta di proprio interesse cresce, sia quando perde quota. Quello che conta è azzeccare l’andamento e aprire una posizione long o di acquisto quando si pensa che aumenti o short o di vendita allo scoperto nel secondo caso. Per contro, i CFD sono strumenti a leva, il che permette di esporsi con una somma più alta rispetto a quella depositata. Questo significa che, se le operazioni vanno male, si va incontro a perdite non indifferenti.

Concludiamo facendo presente che, per approcciarsi al meglio al trading con i CFD, è opportuno esercitarsi con il conto demo gratuito, messo a disposizione da tutti i broker (anche quelli che consentono di operare replicando le operazioni di altri utenti). Le piattaforme in questione, che non richiedono commissioni, permettono altresì di accedere a diverse risorse gratuite, come per esempio e-book e video corsi tenuti da professionisti del trading online.

Similar Articles

Comments

Most Popular