Quando cambiare le lenzuola: igiene e salute



C’è un tema che non va sottovalutato: quando cambiare le lenzuola? Quando cambiare gli asciugamani? Per promuovere la buona salute e l’igiene della casa e non solo, è infatti importante tenere a mente di lavare la biancheria intima, del bagno e della camera da letto, senza tuttavia scadere nell’ossessione.

Inoltre, va detto che è estremamente importante controllare lo stato della biancheria soprattutto in estate, quando si tende a sudare maggiormente e i batteri possono annidarsi sul nostro letto, così come giornalmente le cellule morte, i capelli e tanto altro. Vediamo, di norma, ogni quanto lavare le nostre lenzuola e qualche tips fondamentale.

Ogni quanto cambiare le lenzuola?

Non c’è nulla di meglio che cambiare le lenzuola, lavarle e rimetterle: profumeranno di pulito e saranno incredibilmente fresche. Non cambiare abbastanza la biancheria di casa potrebbe infatti portare ad alcune conseguenze spiacevoli, soprattutto per la salute. Per esempio, svegliarsi con prurito o bruciori strani.

Nel corso degli anni, sono state fatte innumerevoli ricerche per comprendere lo stato del letto (ma anche degli asciugamani in bagno). Non ti sorprenderà pertanto sapere che veniamo ogni giorno a contatto con milioni di batteri e germi, tuttavia è importante tenere tale livello sotto controllo.

Come fare? Sapevi che, mentre dormiamo, la nostra pelle si rigenera? Di conseguenza, perdiamo cellule morte, che sono la principale fonte di nutrimento degli… acari! Già, ed  è questo il motivo per cui si consiglia sempre di ricambiare spesso il letto, di fargli prendere aria al mattino aprendo le finestre.

L’igiene della biancheria della casa deve essere seguita con cura proprio per prevenire tali problemi. Generalmente, le lenzuola devono essere cambiate almeno una volta a settimana, soprattutto in autunno, inverno o primavera. In estate, in base alla quantità di sudore – ognuno di noi è diverso – possiamo arrivare a fare un ricambio anche due volte a settimana.

Per quanto riguarda il lavaggio della biancheria di casa, è bene non immettere il bucato insieme ad altri indumenti o capi di abbigliamento. Si consiglia di utilizzare detersivo e possibilmente un antibatterico.

Un altro consiglio che diamo è di seguire delle piccole e semplici accortezze: per esempio, è bene fare una doccia poco prima di andare a dormire e di mettersi al letto. inoltre, è importante indossare un pigiama pulito, non sgranocchiare alimenti a letto e non andare a dormire con capelli o pelle eccessivamente bagnati.

Quando cambiare gli asciugamani?

Possiamo applicare il medesimo discorso agli asciugamani. Perché sottovalutare la salute quando potremmo semplicemente seguire una regola per la pulizia della casa? Cambiare frequentemente il set di asciugamani è altresì importante. Sarebbe opportuno farlo ogni circa tre o quattro giorni, soprattutto quando nel nucleo familiare sono presenti più di 2 o 3 persone.

Quando cambiare il pigiama?

C’è un altro aspetto da non sottovalutare ed è proprio il pigiama o camicia da notte. Si segue in questo caso la regola delle lenzuola: una volta a settimana è più che sufficiente, ma d’estate è meglio variare il più possibile. Il sudore è infatti uno dei problemi più diffusi in estate, quando le temperature si alzano. Generalmente, sono gli uomini che tendono a indossare lo stesso pigiama per un periodo più lungo rispetto alle donne.

Il corpo umano viene a contatto spesso con batteri e funghi, ma non bisogna neppure demonizzarli totalmente: alcuni sono essenziali da riconoscere, soprattutto per attivare il nostro sistema immunitario. In genere, non bisogna mai diventare ossessionati dalla pulizia casalinga, ma è comunque importante seguire delle regole di base.

Similar Articles

Comments

Most Popular