Medicina estetica: i numeri in crescita e i trattamenti più richiesti



La medicina estetica non è più un lusso da concedersi se proprio non si ha nessun pensiero economico, ma una voce di spesa ormai entrata a far parte ufficialmente del paniere delle famiglie italiane. Negli ultimi mesi, è stato possibile assistere a un vero e proprio boom di richieste di accesso ai trattamenti. Sono diversi i fattori che lo hanno determinato.

Tra i principali è possibile citare senza dubbio la volontà di far fronte ai danni alla pelle provocati dalla luce blu dello schermo del computer. La diffusione dello smartworking, infatti, ha cambiato le nostre vite portandoci sia a ridefinire gli spazi di casa, sia a mutare l’approccio a tutto quello che ruota attorno alla cura della salute e della bellezza.

Un altro aspetto da ricordare quando si parla della crescita di richieste di accesso alla medicina estetica è la volontà di apparire il più possibile perfetti durante le conference call. Non a caso, si parla di effetto Zoom boom (dal nome della piattaforma che, a seguito dello scoppio dell’emergenza sanitaria, è diventata famosa in tutto il mondo partendo quasi da zero).

Quali sono i trattamenti più richiesti? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo.

Medicina estetica: i trattamenti più richiesti

La parola d’ordine quando si parla di medicina estetica è “armonia”. Da diverso tempo ormai – ed è il caso di dire per fortuna – non vanno più di moda i risultati artefatti che, invece, erano molto richiesti negli anni ’90. Oggi come oggi, si parla di ritocchino che c’è ma non si vede.

Gli obiettivi specifici dei pazienti – di ambo i sessi – vedono in primo piano la ricerca di un incarnato più compatto e luminoso. Alla luce di ciò, sono tantissime le persone che, quando si rivolgono al medico estetico, scelgono protocolli come la biorivitalizzazione.

Non perde quota – anzi guadagna punti – il botox. Questo trattamento è spesso al centro di luoghi comuni che devono essere sfatati. C’è chi pensa che migri nel cervello – non vero – e chi, invece, è convinto che il suo utilizzo sia sinonimo di paralisi dei muscoli facciali. Per quanto riguarda l’ultimo aspetto è doveroso rammentare che tutto dipende dal buonsenso del medico a cui ci si rivolge.

Entrando nel vivo della tendenza, è il caso di sottolineare che sempre più donne, soprattutto under 35, scelgono il baby botox, detto anche micro botox. Di cosa si tratta? Di un trattamento che, rispetto a quello sopra ricordato “tradizionale”, prevede il ricorso alla tossina fortemente diluita e l’esecuzione di iniezioni negli strati superficiali del derma.

Il risultato? Un effetto decisamente più soft, perfetto per chi vuole accompagnare in maniera gentile il tempo che passa e sfoggiare una bellezza fresca e naturale come quella di Kate Middleton (tra i modelli maggiormente chiamati in causa da chi si rivolge al medico o al chirurgo estetico).

Non solo viso: i trattamenti di medicina estetica per il corpo

Non solo viso: anche i trattamenti di medicina estetica per il corpo sono molto richiesti. Grazie ad essi, è possibile dire addio a inestetismi come le lassità della cute e i piccoli accumuli di adipe senza spendere migliaia di euro e, soprattutto, senza bisogno di degenza in ospedale e accortezze post operatorie. Anche in questo frangente, le alternative a cui fare riferimento sono diverse. Tra le più apprezzate rientrano i trattamenti che prevedono il ricorso alla radio frequenza bipolare frazionata, molto utile non solo quando si tratta di provocare l’apoptosi – morte programmata – delle cellule adipose ma anche ai fini del rassodamento dei tessuti esterni.

Concludiamo facendo presente l’importanza di rivolgersi, per i trattamenti, a medici estetici esperti. Molto utile è informarsi in merito al loro percorso formativo sui siti ufficiali e, nel corso delle visite conoscitive, esporre nel dettaglio dubbi e aspettative sul risultato del trattamento.

Articoli simili

I più visitati